18 novembre 2018

La natura emerge anche nella cucina

By on 13 ottobre 2014 0 136 Views

In Sardegna, il rapporto con la natura emerge in tanti aspetti della quotidianità e si riflette con forza nei costumi e nelle tradizioni del popolo sardo. Ovini e suini fanno parte da sempre del tipico paesaggio sardo, in perfetta sintonia con le più antiche tradizioni pastorali. Nella gastronomia isolana non mancano naturalmente i legumi e gli ortaggi.

Fave, piselli, pomodori, zucchine e melanzane vengono utilizzate spesso per elaborare appetitosi contorni, ma anche per impreziosire deliziosi condimenti per primi e secondi piatti. Le pietanze più tipiche, sono quasi sempre legate all’aspetto stagionale e ai tempi delle produzioni agro-pastorali. Nel sud-est Sardegna si osservano variazioni gastronomiche i n t e r e s – santi e peculiari. Ricette che da sempre caratterizzano i luoghi e le usanze più tipiche.

Nel cuore di Sarrabus Gerrei la presenza di molteplici ovili offrono la possibilità di degustare ottimi formaggi e prodotti tipici direttamente in loco, immergendosi in un ambiente caratteristico e suggestivo. Ottimo pecorino, ricotte salate e preparati a base di formaggio fresco e miele delizioso, capaci di incantare i palati più esigenti. Nella zona di Muravera, il paesaggio si caratterizza per la presenza di molteplici agrumeti, tra il mare e le lagune. La sagra delle arance a tal proposito è un evento imperdibile e un’occasione speciale per gustare i migliori frutti della nostra terra. Anche l’Ogliastra è terra di tradizioni culinarie rinomate. Qui si p o s s o n o gustare i culurgiones (sfoglia piegata e chiusa a sacchetto con lembi decorati a spiga, riempita con patata, formaggio pecorino fresco e menta) e i tradizionali “malloreddus” (gnocchetti di pasta). I secondi piatti mantengono il filo conduttore comune al resto dell’isola, con il porchetto arrosto aromatizzato con il mirto selvatico, ma anche e soprattutto la pecora arrosto.

L’ottimo latte di pecora prodotto è anche la base ideale per la preparazione dei più squisiti formaggi locali come il pecorino, la ricotta, “su casu ageru” e “casu marzu”. Anche il pane e i dolci nascono da tradizioni e lavorazioni antiche. Basti pensare all’appetitoso e fragrante pane casareccio; pane pintau, pistoccu, moddizzosu, accompagnato quasi sempre in tavola dai vini locali. È particolarmente rinomato il profumato vino cannonau d’Ogliastra.

Pabassinas, panisceddas, amarettus, cigiri pistidau, pardulas, gattou, sono sono alcuni dei dolci più tipici. Autentiche delizie preparate da mani sapienti, a base di mandorle, uva, ricotta e tanti altri ingrediente semplici e naturali.